Una famiglia perfetta, dibattito emozionante al Cineforum Umdi Covid Time Place of Ideas di Molise Noblesse

Oasi WWf Cascate San Nicola
Oasi WWF Cascate San Nicola. Molise Noblesse e Filitalia per il ciclo Le Vie dell’Acqua
23 Ottobre 2020
Raccolta castagne del Matese
Raccolta castagne del Matese, successo per l’outdoor di integrazione Molise Noblesse e Filitalia
27 Ottobre 2020

Una famiglia perfetta, dibattito emozionante al Cineforum Umdi Covid Time Place of Ideas di Molise Noblesse

Una Famiglia Perfetta

Una Famiglia Perfetta

Una famiglia perfetta, dibattito emozionante al Cineforum Umdi Covid Time Place of Ideas, a Bojano, per l’evento di Molise Noblesse e FilitaliaChapter. “L’Importanza della Famiglia”, tema scelto per il mese di ottobre

Una famiglia perfetta, dibattito emozionante al Cineforum Umdi Covid Time Place of Ideas, l’evento organizzato dai ragazzi di Molise Noblesse, progetto guidato da Mina Cappussi, e Filitalia Chapter. Il tema del mese di Ottobre, “L’Importanza della Famiglia” ha toccato gli animi di tutti i partecipanti. Sappiamo che nessuna famiglia è perfetta ma alla base di essa bisogna che ci sia sempre collaborazione lealtà, sincerità e affetto per essere considerata tale. Il film ha suscitato negli spettatori diverse sensazioni che gli hanno permesso di riflettere su un tema molto profondo come quello della famiglia.

Una famiglia perfetta il dibattito di Molise Noblesse

Il film, che racconta la storia di una famiglia apparentemente perfetta, svela tutti i retroscena durante il suo corso. Il protagonista sceglie di ingaggiare degli attori che rivestissero i ruoli dei suoi famigliari, per avere, almeno nel giorno di Natale, la famiglia perfetta che non ha mai avuto. Questo lungometraggio fa fuoriuscire i pensieri dei telespettatori e da qui partono le emozioni che danno vita al dibattito dei ragazzi.

Pamela

Nessuna famiglia è perfetta, nemmeno quando è formata da attori pagati. La scena che ho preferito è stata quella della rivelazione alla fine del film. Spesso ci raccontiamo bugie per convincerci che la scelta fatta sia quella giusta. E questo è proprio quello che ha fatto il protagonista”.

Manuela

“Oltre il tema della solitudine che abbiamo analizzato è emerso quello dei rimpianti. Credo che questo sia un tema inizialmente non esplicito nel film. Viene fuori alla fine, quando si scopre che l’attrice scelta per interpretare la moglie del protagonista nella realtà era la sua ex fidanzata, con la quale voleva costruire una famiglia ma alla fine ha deciso di lasciarla. Il protagonista sceglie così di vivere il Natale ricreando la vita che avrebbe potuto avere con lei. Credo che a ognuno di noi capiti di fare scelte e poi chiedersi come sarebbe andata se avessimo preso strade diverse, ma deve essere frustrante vivere di rimpianti per tutta la vita”.

“Inoltre è emerso il tema del coraggio di amare, al protagonista viene chiesto se avesse mai sofferto per amore e lui risponde che era da solo, dunque che questo non poteva accadere. A volte può succedere che per paura di soffrire scegliamo di non vivere determinate situazioni, ma senza correre il rischio magari ci vietiamo occasioni che potrebbero invece, renderci felici”.

Ilaria

“Il rimorso e la solitudine sono stati i temi che ho individuato durante il film.  Mi ha colpito come il protagonista ha voluto inscenare una famiglia perfetta durante il periodo natalizio per sentirsi meno solo, pagando attori e distribuendo un copione, per dare dimostrazione a se stesso che la vita che avrebbe potuto avere, in realtà non era così perfetta come credeva”.

Leggi di più…

…e ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *